RSS

Parigi: e intanto i soliti “poveretti”

14 Nov

Di fronte ai morti si dovrebbe avere perlomeno il buon senso di non sparare cazzate a raffica, ma ovviamente sarebbe pretendere troppo dai (purtroppo) soliti poveretti (n.d.r. : leggi Salvini, Gasparri, Santanchè e compagnia cantando) e chi non sta con loro, chi non condivide l’odio indiscriminato è, nellle loro menti malate, solo un amico dei terroristi, un buonista del cavolo, un idiota, un complice e via di questo passo.
Vi lascio qualche esempio, il resto se volete leggetevelo da voi sui social io i sono già sporcata la mente abbastanza a leggere riportare fin qui, di più non posso.

soliti_poveretti#02


soliti_poveretti#03 soliti_poveretti#04soliti_poveretti#05

soliti_poveretti#06soliti_poveretti#01

 

Annunci
 
9 commenti

Pubblicato da su 14 novembre 2015 in News, Per riflettere

 

Tag: , ,

9 risposte a “Parigi: e intanto i soliti “poveretti”

  1. marcello comitini

    14 novembre 2015 at 11:42

    Ciò che fa paura, a me come spero a tutti, non è certo la morte (quella arriva sempre e in ogni caso!) ma la possibilità che vengano distrutti quei tesori di arte e di cultura che contraddistinguono la nostra civiltà. È probabilmente impopolare piangere e temere più per la sorte dei simboli che per quella degli uomini. Ma con tutta la pietà che si possa avere per gli uomini (la cui libertà e integrità va difesa ad ogni costo, senza distinzione di razza di sesso o di religione) sarebbe davvero terribile se una non cultura, non civiltà e sottoprodotto della barbarie, avesse la possibilità di distruggere i simboli della nostra civiltà (si pensi per esempio a un attentato all’interno degli Uffizi di Firenze).

    Mi piace

     
    • lunadelfalco

      14 novembre 2015 at 11:57

      Rispetto, com’è giusto che sia, il tuo pensiero pur non condividendolo: i simboli ce li creiamo noi, non mi dispiacerò mai per un monumento o un’opera d’arte distrutti, non se sull’altro piatto della bilancia ci sono morti e/o feriti.
      Non lo dico solo in riferimento agli attentati, dissi lo stesso dopo il terremoto ad Assisi quando la preoccupazione primaria fu (sigh) il restauro delle chiese a dispetto delle necessità (ben più importanti) delle persone.
      No, per nessuna “pietra”, nessun “gripo di vernice”, nessun “marmo” è da mettersi al primo posto; ma qusto è ovviamente il mio pensiero e, ripeto, rispetto il tuo e rispetto te per l’onestà di averlo espresso.

      Liked by 1 persona

       
      • marcello comitini

        14 novembre 2015 at 14:15

        Grazie d’avermi riconosciuto l’onestà (e se mi permetti anche il coraggio) di aver espresso un’opinione che esce dal coro. Credevo però d’averlo chiaramente scritto che la libertà e integrità di ogni essere umano va difesa ad ogni costo, senza distinzione di razza di sesso o di religione. Ma ahimè la fretta ci perseguita e ascoltiamo solo quello che diciamo noi stessi.

        Mi piace

         
        • lunadelfalco

          14 novembre 2015 at 14:52

          Che dirti, me ne dispiace e me ne scuso, purtroppo avevo il pranzo sul fuoco e tutto ciò che ho scritto è stato scritto di corsa tra un’occhiata al computer (in camera) e una alle pentole (in cucina).
          Ancora scusa.

          Liked by 1 persona

           
  2. marcello comitini

    14 novembre 2015 at 12:00

    Per quanto riguarda poi il chiudere le frontiere o comunque allontanare o semplicemente guardare con sospetto i non appartenenti all’Europa e in specie all’Italia, i fautori di questa tesi saranno smentiti quando apprenderanno, com’è assai probabile prevedere, che gli attentatori sono gente nata e cresciuta nello Stato oggetto di attacco.

    Mi piace

     
    • lunadelfalco

      14 novembre 2015 at 12:28

      Concordo pienamente con te in questo, ma anche così non fosse aggiungo che rifiuto di farmi prendere dalla paura o dall’odio (indiscrimnitao pr giunta): nel condominio dove vivo ci sono più stranieri (islamici) che italiani, ma ti assicuro che stanotte (come sempre del resto) ho dormito tranquilla e stamattina non li ho guardati in modo diverso (a quanto ne so la cosa vale anche pergli altri italiani nel palazzo): essere straniero proveniente da paesi di fede islamica non equivale automaticamente ad essere un terrorista, per questo gli imbecilli alla “Salvini” mi rivoltano lo stomaco.

      Liked by 1 persona

       
  3. Mi....semplicemente

    14 novembre 2015 at 18:31

    Ho dato una risposta come la tua su un post di FB che idolatravano Salvini……
    Non ti dico quante me ne hanno dette, però ho avuto anche un centinaio di “mi piace”
    Questi elementi da te citati istigano solo odio e violenza……..

    Mi piace

     
    • lunadelfalco

      14 novembre 2015 at 18:58

      E che vuoi farci purtroppo chi usa la ragione e il buon senso riceverà sempre insulti da parte di coloro che sanno solo sbraitare cavolate.

      Liked by 1 persona

       
 
Amalaidea

Ama la idea o a mala idea, como tú prefieras.

Il Nido del Corvo

Blog di letteratura fantastica, distopica e dell'insolito

PointofView

by Riccardo Moschetti

CreativityFashionable

L'amore e la passione per la creatività sono CreativityFashionable

Maurizio TED - Poesando

Visita www.chogan.it/margheritapetrolo

Un po' di mondo

Semplicemente un piccolo blog...

Paco G.R.

Street Photography

Stanze di Cinema

Recensioni, trailer e novità nel cinema del nuovo millennio

marcellocomitini

il disinganno prima dell'illusione

bartiromomarco

Creatività è tutto ciò che non esisteva prima di averci pensato. -- Alfredo Accatino

Sunset Boulevard

Un luogo, un'ispirazione

Parole scritte a matita

Sii quel desiderio, che troppe volte hai chiuso nel cassetto…

D'Eco

decorazione sostenibile e oggetti recuperati

patriziaphoto.wordpress.com/

Patrizia e il mondo delle foto!

EPOCHE' (fotoblog di francesco)

"Io non dischiudo nè nascondo ma al contrario faccio vedere" (Eraclito)

"La radura nel bosco incantato "

"Quando doni qualcosa dona la parte migliore di te stesso"

Louis' Page

Photos, Opinions, Thoughts, Quotes and Sayings

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: