RSS

Archivio dell'autore: lunadelfalco

Indirizzata a Salvini

Voglio invitare il signor (si fa per dire) Matteo Salvini a farsi scrivere un copione nuovo perchè questo film l’abbiamo già visto e, sinceramente, non c’è bisogno di farne un remake per mostrarci quanto piccolo e meschino egli sia

E poi vuole andare dal Papa???!!!
Ma si rilegga il Vangelo… che è meglio!

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 19 giugno 2018 in Italia, politica

 

Tag: , , , ,

Ancora poesia

Calabria mia

Terra di sogno,
terra di visioni,
ruvidi monti
e chiare spiagge.

Terra amara
di illusioni perdute,
sole a picco
e torreggianti pini,
casa lasciata indietro
e mai scordata.

Terra mille volte illusa,
mille volte tradita e abbandonata,
beffata da vecchie e nuove
promesse mai mantenute
e nel cuore la pena
di non poter tornare.
(by me)

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 14 giugno 2018 in Calabria, le mie poesie, Poesia

 

Tag: , , , , ,

Vergogna!!!


Salvini- il nostro, ahimè, ministro degli interni- non perde occasione per proclamare a gran voce la sua “cristianità” il che, credo, mi autorizzi (da cristiana) a porgli una semplicissima domanda:

Ma che Vangelo ha letto?

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 11 giugno 2018 in Italia, politica

 

Tag: , , , , ,

Bisogna essere degli incoscienti.

Leggo con stupore e costernazione che:

Al suo debutto internazionale per il G7 di Charlevoix in Canada, il neo-premier Conte ha viaggiato su un volo di Stato. Scelta che non poteva passare inosservata dopo le polemiche più volte sollevate dai 5S contro Renzi per i “voli blu”. I Cinque Stelle hanno cercato di organizzare fino all’ultimo la trasferta con voli di linea, spiega il Movimento, ma non è stato possibile da Repubblica

Ai signori pentastellati vorrei riordare che non è certo facendo viaggiare con i mezzi pubblici il Presidente del Consiglio che si “tagliano gli sprechi della politica”, assolutamente no!
Facendo viaggiare lui, come qualunque altra carica dello stato, con mezzi pubblici si ottiene solo di mettere a rischio l’incolumità degli altri viaggiatori- il rischio attentato esiste sempre, in Italia come in qualsiasi altro paese-, niente di più e niente di meno.
Vorrei ricordar loro che la campagna elettorale è finita (o almeno dovrebbe esserlo) e le operazioni di facciata possono quindi risparmiarsele: invece di fare i puri a scapito dell’altrui sicurezza sarebbe ora di iniziare a lavorare con serietà e rispetto verso quel “popolo” che dicono di rappresentare e per il cui bene dicono di voler agire.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 8 giugno 2018 in Italia, politica

 

Tag: , , ,

Grave, anzi gravissimo

Nei comuni a guida leghista succede anche questo:

Estrema destra ospite in Comune
Serata dei Dodici Raggi sabato 9 giugno: la sindaca di Gazzada nel mirino di Anpi, Pd, opposizione consiliare e bacchettata anche dalla Lega
I Dodici Raggi arrivano nella sala del Consiglio a Villa De Strens. E il paese torna sotto i riflettori dopo che il sindaco leghista Cristina Bertuletti ha concesso l’uso della sala consiliare all’associazione di estrema destra

A quanto pare persino i consiglieri leghisti si sono pronunciati contro simile obbrobrio e dunque mi chiedo se il signor ministro degli interni che tanto parla di “legalità e ordine” (ma solo io ci sento echi di antichi discorsi in queste parole?) mi chiedo, dicevo, se trovi che va bene così o se, rispettando il suo ruolo istituzionale, si darà una svegliata e agirà di conseguenza.

Oppure la legalità e l’ordine se li ricorda solo quando ci sono di mezzo quelli che lui continua a definire clandistini?

PS Chi non sa cosa sia la cosidetta comunità dei Dodici Raggi può farsene un’idea leggendo:
articolo su Il Giorno
articolo su Repubblica

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 7 giugno 2018 in Italia, politica

 

Tag: , , ,

Il Gatto e la Volpe -seconda parte

Una volta giunti nel mondo reale però, per i due compari iniziarono i problemi: digiuni com’erano della realtà, che è cosa ben diversa dalle pagine di un libro dove bastano poche righe per cambiare il corso di una storia, i due iniziarono a viverci come si trovassero in un altro Paese dei Balocchi che rispetto a quello originale differiva solo- o almeno così pensavano- per la grandezza.
Ben presto dovettero constatare che le cose erano più dfficili di quanto avessero immaginato.
Come c’era da aspettarsi la Volpe, essendo la più astuta dei due, se ne rese conto per prima.
“Amico mio- disse dunque al Gatto- qui noi siamo dei novellini, abili se vuoi, ma pur sempre novellini; non conoscendo a sufficienza le regole che governano questo mondo c’è il rischio che la nostra avventura finisca in nulla di fatto.”
“Certo non hai tutti i torti- rispose il Gatto- ma che possiamo fare? A me sul momento non viene in mente nulla per risolvere il problema.”
“Tranquillo- lo rassicurò la Volpe sorniona- ho io la soluzione: ho già preso contatto con qualcuno che potrà darci preziosi consigli. fidati, ci sarà utile.”
“Ma condividere con un altro i nostri futuri trionfi… non so, non mi convince”
borbottò il Gatto perplesso.
“Credimi amico mio- ribattè allora la Volpe- è la mossa migliore: per giunta non è uno che ambisce mettersi in mostra mentre lavora, al contrario preferisce tramare nelll’ombra, sussurrare all’orecchio nel buio. Vedrai, non ce ne pentiremo.
Certo, a operazione finita cercherà di farsi bello davanti a tutti gridando che ha fatto questo e quello, ma per allora avrò pensato a come fermarlo”

E qui entra il scena l’infido Serpente, si proprio lui, chi altro pensavate?
Come agirà e a cosa porteranno i sui comsigli le vedremo più avanti.

…continua

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 6 giugno 2018 in Favolette quasi vere

 

Tag: , ,

Il Gatto e la Volpe

C’erano una volta il Gatto e la Volpe, i quali non trovandosi più tanto a proprio agio tra le pagine del libro, costretti com’erano a ripetere ancora e ancora le stesse azioni e pronunciare all’infinito le identiche battute, decisero che era giunto il tempo di cambiare.
Che poi si fa presto a dire cambiare, ma cambiare come?
Pensa che ti ripensa, dopo giorni e giorni di incontri e discussioni, decisero che la cosa migliore da fare fosse uscire dal Paese dei Balocchi ed avventurarsi nel mondo reale; quello si che sarebbe stato un cambiamento!
Ovviamente per la riuscita dell’epica impresa era indispensabile pianificare tutto nei minimi dettagli… e ciò richiese ulteriori giorni di incontri e discussioni.
Sia come sia alla fine trovarono l’accordo e partirono lancia in resta alla conquista del mondo.
Come andò a finire?
Beh, difficile a dirsi: l’impresa è ancora in corso, staremo a vedere.
Come recita il detto: “Pulcinella sta alle prove”.

… continua

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 4 giugno 2018 in Favolette quasi vere

 

Tag: , ,

 
Amalaidea

Ama la idea o a mala idea, como tú prefieras.

Il Nido del Corvo

Blog di letteratura fantastica, distopica e dell'insolito

PointofView

by Riccardo Moschetti

CreativityFashionable

L'amore e la passione per la creatività e la moda sono CreativityFashionable

SCIROCCOnews

eVENTIdelSUD

Maurizio TED - Poesando

Visita anche tu www.chogan.it/margheritapetrolo

Un po' di mondo

Semplicemente un piccolo blog...

Stanze di Cinema

Recensioni, trailer e novità nel cinema del nuovo millennio

marcellocomitini

il disinganno prima dell'illusione

bartiromomarco

Creatività è tutto ciò che non esisteva prima di averci pensato. -- Alfredo Accatino

Sunset Boulevard

Un luogo, un'ispirazione

Parole scritte a matita

Sii quel desiderio, che troppe volte hai chiuso nel cassetto…

D'Eco

decorazione sostenibile e oggetti recuperati

patriziaphoto.wordpress.com/

Patrizia e il mondo delle foto!

EPOCHE' (fotoblog di francesco)

"Io non dischiudo nè nascondo ma al contrario faccio vedere" (Eraclito)

"La radura nel bosco incantato "

"Quando doni qualcosa dona la parte migliore di te stesso"

Louis' Page

Photos, Opinions, Thoughts, Quotes and Sayings

Quello Sbagliato: Vintage Fashion Blog

Blog Vintage Quello Sbagliato: arredamento, abbigliamento, viaggi, lifestyle

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: