RSS

Archivi categoria: Personale

#iostoconMattarella: per la serie “che faccia tosta!”

Ci hanno provato (i pentaleghisti intendo) e gli italiani (per intenderci noi)- che sono “popolo bue” solo quando e se gli va di esserlo- non ci sono cascati ed hanno visto il loro bluff dietro la trasparentissima tela di ragno con cui cercavano di nasconderlo… e il bluff gli si è ritorto contro.

Cosi dopo urla, strepiti, accuse (peraltro palesemente false) di “tradimento della Patria”, patetici e puerili tentativi di “scarico di responsabilità”, etc.etc. con la solita incredibile faccia tosta che li contraddistingue, cosa fanno quei “bravi ragazzi”?, ma è semplice:

mettono in scena l’ennesismo voltafaccia e provano ad andare a canossa col cappello in mano:

La trattativa è ripartita. Lega e M5s potrebbero riprovarci: dar vita al loro “governo del cambiamento”. Nonostante le schermaglie. “Prendo atto che Matteo Salvini ‘cuor di leone’ non vuole fare l’impeachment e lì ci vuole la maggioranza”da Repubblica

Ora che lo spread ha sfondato quota 300, e sta spargendo il panico tra i risparmiatori, perfino i peggiori complottisti si rendono conto che le angustie del Presidente, e il suo «no» a Savona, avevano un loro drammatico perché. Così, quasi d’incanto, i toni bellicosi sono scomparsi, la richiesta grillina di impeachment è stata rinfoderata, Di Maio ha teso la mano al Presidente che ancora 24 ore prima, da Vespa, additava come un golpista da processare (in base alla legge costituzionale n.1 del 1953, Mattarella avrebbe rischiato addirittura il carcere a vita). Ma quel che più conta, il pericolo di precipitare nel baratro del default, peggio di 7 anni fa, ha riaperto di colpo tutti i tentativi di mettere in piedi una maggioranza politica. E il Capo dello Stato ha fermato, per la centesima volta, le lancette dell’orologio da La Stampa

Peccato che nel frattempo ci abbiano cacciati a forza in un ginepraio da cui non so proprio come faremo a tirarci fuori, ma che importa, tanto mica pagano loro; a pagare il salato, salatissimo conto saremo, tanto per cambiare noi: i cittadini… di cui peraltro a “loro” non importa un bel niente.
O meglio si, gli importa- a parole, solo a parole- quando vogliono il nostro voto per tenersi ben stretto il cadreghino e non perdere i vantaggi che ne derivano.

A loro, e a tutti quelli come loro, voglio solo dire che non siamo scemi, ne tonti e nemmeno “popolo bue” e la pazienza l’ha persa persino Giobbe… se ne ricordino, che è meglio per loro.

Annunci
 
Commenti disabilitati su #iostoconMattarella: per la serie “che faccia tosta!”

Pubblicato da su 30 maggio 2018 in Italia, Personale, politica

 

Tag: , , , , ,

#iostoconMattarella: per chi non vuole solo dirlo

Faccio seguito al mio precedente post per segnalare a chi, come me, apprezza quanto fatto dal Presidente Mattarella un paio di modi (social a parte) per dirlo in modo concreto:

1- si può firmare la petizione Io sto con Mattarella (io lo fatto)

o anche

2- telefonare al Quirinale ed esprimere il proprio ringraziamento e/o apprezzamento chiamando il numero : 0646991

 
Commenti disabilitati su #iostoconMattarella: per chi non vuole solo dirlo

Pubblicato da su 28 maggio 2018 in Italia, Personale

 

Tag: ,

Tempo di Presepe

Per fare il presepe mi ci vuole tempo, tanto tempo perchè il presepe è innanzi tutto “anima e sentimento, va “pensato” e già qui ce ne vuole: come lo faccio quest’anno? Tradizionale o moderno? Oppure un misto? E se lo facessi “storico”, vale a dire ambientato (più o meno) in Palestina? Cittadino? Campagnolo? Montano? O, tanto per cambiare marino?

Mica facile!

Una volta “pensato” inizia la costruzione, eh si perchè chi ama il Presepe mica può limitarsi a tirar fuori casette e pastori e metterli lì, in un qualsiasi spazio libero: qui la famiglia con davanti un paio di pastorelli, li qualche figurina in cammino, più dietro un accenno di artigiani, un po’ d’erba per terra, fatto.

Si, si, lo so che per tanti è così, ma io un presepe fatto “tanto per farlo” proprio non lo concepisco, perchè Natale esiste perchè Cristo è nato e Gesù non nasce appeso a un albero colorato e pieno di luci (faccio anche quello per allegria, am che ci vuole: palline, luci, ghirlande colorate, un’oretta ed è pronto) e dunque il Presepe… e dunque tempo.

Tempo perchè ogni casa sia completa nei suoi particolari (casa o bottega artigiana che sia), tempo per sistemare quelle eventualmente danneggiate e costruirne di nuove se ne servono, tempo fare gli alberi (come fanno a mancare?), tempo per… va beh, la pianto che se dovessi dire di ogni singolo accessorio (vasi, piatti, frutti, etc. etc) stasera sarei ancora qui e non mi sembra il caso, visto tra l’altro che ancora sono a metà percorso col mio Presepe:

ho iniziato con questo

work_in_progres01

ed ora sono qui

work_in_progres02

E’ facile constatare che manca ancora parecchio… e deve essere pronto per l’Immacolata (8 dicembre), il tempo si è fatto poco.

Alla prossima.

 

 
2 commenti

Pubblicato da su 28 novembre 2016 in Bricolage, I miei scatti fotografici, Personale

 

Tag: , , , ,

Charlie Hebdo siete una schifezza!!!

Premetto, onde evitare equivoci, che nessuno (e sottolineo nessuno) merita di esserre ammazzato per una (o più) vignetta e pur non essendomi mai “sentita Charlie” (“je suis Charlie” non l’ho mai scritto ne mai ho sentito il desiderio di farlo) quei morti sono un’infamia da condannare sempre e comunque.

Quei morti però non giustificano in alcun modo l’astio rancoroso e fine a se stesso di cui “Charlie Hebdo” ha sempre dato prova e ribadisco: astio! Perchè di questo si tratta- e non di satira che la satira è ben altro- astio e livore contro tutto e tutti e, sinceramente gente così la compiango.

Ciò non toglie che la loro ultima (in ordine di tempo) vignetta è da vomito e la redazione di questo giornalucolo da quattro soldi è formata non da persone ma da “schifezze in forma umana”:

La satira di Charlie Hebdo non risparmia neanche le vittime del terremoto: sull’ultimo numero del giornale satirico, uscito il 31 agosto, mentre nei paesi del Centro Italia colpiti dal sisma del 24 agosto scorso si continuava a scavare per recuperare le persone rimaste sotto le macerie, è stata pubblicata una vignetta dal titolo ‘Terremoto all’italiana’. L’immagine mostra due persone insanguinate e altre sepolte da strati di pasta, con la dicitura: ‘Penne al sugo di pomodoro, penne gratinate, lasagne’.

il resto qui
e concludo augurando a queste bestie che il loro pseudo giornale chiuda e che ognuno di loro possa non scrivere mai più una riga ne, tantomeno, disegnare una vignetta!!!

Gente così non merita niente se non la ripulsa e l’isolamento: vadano a quel paese e, per favore, ci restino!!!

PS. Chi vuole, eventualmente, commentare faccia pure, ma non accetterò nemmeno una parola in loro difesa: non si fa satira sui morti, mai!

 
Commenti disabilitati su Charlie Hebdo siete una schifezza!!!

Pubblicato da su 2 settembre 2016 in Personale

 

Tag: , ,

Perchè oggi è perfetta per me

Alcuni dicono che il tempo sana tutte le ferite. Io non sono d’accordo. Le ferite rimangono. Col tempo, la mente, per proteggere se stessa, le cicatrizza, e il dolore diminuisce, ma non se ne vanno mai.

(Rose Kennedy)

 
2 commenti

Pubblicato da su 28 maggio 2016 in Pensieri, pensiero del giorno, Personale

 

Tag: ,

Sarà… ma non ci credo.

“A Natale gli automobilisti staranno tranquilli: il 22 dicembre inauguriamo la Salerno-Reggio Calabria. Mi ridono tutti dietro quando dico che la finiremo, ma il 10 marzo sarò in Calabria a verificare l’abbattimento dell’ultimo diaframma dell’ultima galleria”.

“Costi quel che costi, noi vogliamo che sia un’autostrada seria a quattro corsie. Forse non sarà bellissima tutta, ma deve essere messa in sicurezza perché lo si deve alla civiltà dell’Italia e alla sua credibilità all’estero”.

Sarà, ma da buona calabrese che sa come e quanto la Calabria sia non figlia di un dio minore, ma di un dio inesistente, proprio non ci credo!
Al signor presidente del consiglio vorrei dire che pur non essendo tra quelli che ridono delle sue parole (non c’è proprio niente da ridere infatti sulle migliaia di parole dette nel corso degli anni solo per “farsi belli” a scapito della mia terra) come calabrese ho imparato da tempo a non credere ai vari (fin troppi) discorsi propagandistici del “personaggio” di turno, perchè sappiamo benissimo che sono (appunto) solo parole al vento che, tanto per cambiare, resteranno lettera morta.
Come recita un vecchio detto popolare “Pulcinella sta alle prove”, se ne ricordi il signor Renzi perchè stia pur certo che chi non se lo scorda sono proprio i calabresi.
Io perlomeno no di certo e sono siceramente stufa di essere, assieme ai miei conterranei, costantemente presa in giro.
E ribadisco:
sarà, ma non ci credo!

 
Commenti disabilitati su Sarà… ma non ci credo.

Pubblicato da su 3 marzo 2016 in Personale, Senza categoria

 

Tag: , , ,

E ci risiamo con la “civilissima” Danimarca!

‘Onde limitare l’affluenza è l’influenza degli immigrati, ogni residente o ospite di questa città deve mangiare carne di maiale. Vogliamo che i bambini nati in Danimarca possano nutrirsi del nostro piatto nazionale anche in futuro, preservando così l’identità del cibo danese.

E non solo. Cibo significa cultura e senso nazionale, messo in pericolo e discussione dai migranti’.

Il Giornale

Corriere della Sera

E non aggiungerò altro.

 
4 commenti

Pubblicato da su 22 febbraio 2016 in Per riflettere, Personale

 

Tag: , ,

 
Amalaidea

Ama la idea o a mala idea, como tú prefieras.

PointofView

by Riccardo Moschetti

CreativityFashionable

L'amore e la passione per la creatività e la moda sono CreativityFashionable

SCIROCCOnews

eVENTIdelSUD

Maurizio TED | Poesando

Visita anche tu JW.ORG

Un po' di mondo

Semplicemente un piccolo blog...

Stanze di Cinema

Recensioni, trailer e novità nel cinema del nuovo millennio

marcellocomitini

il disinganno prima dell'illusione

bartiromomarco

Creatività è tutto ciò che non esisteva prima di averci pensato. -- Alfredo Accatino

Sunset Boulevard

Un luogo, un'ispirazione

Parole scritte a matita

Sii quel desiderio, che troppe volte hai chiuso nel cassetto…

D'Eco

decorazione sostenibile e oggetti recuperati

patriziaphoto.wordpress.com/

Patrizia e il mondo delle foto!

EPOCHE' (fotoblog di francesco)

"Io non dischiudo nè nascondo ma al contrario faccio vedere" (Eraclito)

Louis' Page

Photos, Opinions, Thoughts, Quotes and Sayings

Quello Sbagliato: Vintage Fashion Blog

Blog Vintage Quello Sbagliato: arredamento, abbigliamento, viaggi, lifestyle

antibufaleinternettiane

Smascheriamo le bufale che girano su internet. Per evitare o semplicemente sbugiardare la stupidità internettiana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: